23.11.04

Pietre per magia, per ricordare e per raccontare. Pietre preziose.

E' stata la Ka a scegliere il tema: la penultima volta che ci siam viste avevo sollecitato il Gruppo in questo senso, dato che sentivo di correre il rischio dell'autoreferenzialità scegliendo sempre io l'argomento ed i relativi libri; in questa maniera si finisce col seguire soltanto i propri gusti personali. Così erano saltate fuori le Pietre: la Ka, indicando il manifesto di una mostra archeologica appeso sulla parete di fronte, ha detto "Perchè non le Pietre?"

Detto e fatto. (lo so, il tacchino non c'entra niente, ma mi piace tanto questo animalotto cicciottello che svolazza e fa "Gobble-gobble"). Ho iniziato con la solita procedura: apro l'OPAc di polo, entro nella maschera di ricerca, mi posiziono sulla casella di testo "titolo" e scrivo pietr* per trovare parole tanto singolari (pietrA) quanto plurali (pietrE), oppure parole simili (pietrificato, pietrisco, pietraia). L'asterisco sostituisce un numero indefinito di caratteri, il punto interrogativo ne sostituisce uno solo, quindi nella rete resta un maggior numero di parole del titolo se si usa l'asterisco. Ho incominciato una prima scrematura dei testi che avevo trovato facendo questa ricerca preliminare; poi sono andata a scaffale aperto per rovistare e sfogliare un pò qua e là, fare sostituzioni nella prima lista, togliere, aggiungere.

Tanto per fare un esempio concreto, dell'elenco iniziale facevano parte anche:
- Le pietre di Venezia di John Ruskin (Rizzoli 1997), Collocazione DEWEY 828.8 RUS;
- Stonehenge: un paesaggio di pietre e di misteri di David Souden (Corbaccio 1998), Collocazione DEWEY 936 SOU;
- La pietra dell'Orsa Maggiore di Ann Walker (Sperling & Kupfer 1998), Collocazione NA WAL ANN;
- La pietra di paragone di Edith Wharton (La Tartaruga 1995), Collocazione NA WHA EDI;
- Smeraldo di Kuprin (Passigli 1991 Collocazione ND KUP ALE;
- 2001 odissea nello spazio di Arthur C. Clarke, Stanley Kubrick (Tea 1998) per il monolite, Collocazione NI CLA ART
- Storia dei gioielli di Anderson Black (Istituto geografico De Agostini 1973), Collocazione MAGAZZ. 16C.01.27.
Per me la parola Pietre evoca soprattutto quelle preziose, in primo luogo; poi ci sono pietre che costruiscono palazzi (Ruskin) e pietre sepolcrali, pietre focaie (Andersen) ed aliene (Odissea nello spazio ma anche Stonehenge); e metaforicamente parlando esistono le pietre di paragone, per l'appunto (Edith Wharton).
Ma naturalmente uno dei miei posti bibligorafici preferiti è la 398.2, il foklore: questo è il nido delle fiabe, e le fiabe non si trovano con la maschera di ricerca sull'OPAC, bisogna prendere in mano il libro e sfogliarselo facendo molta attenzione perchè gli Oscar Mondadori si sfaldano rapidamente. Ed è così che mi sono imbattuta nelle Piccole storie di rocce, nelle Pietre danzanti, e nei Cavalieri che Bisbigliano: tutte fiabe e leggende della Cornovaglia mentre, restando nell'ambito "pietre preziose", ho trovato una Perla che splendeva di notte fra le Antiche leggende e fiabe cinesi.

Ecco dunque l'intera, pietrosa bibliografia:

Il tema: PIETRE per magia, per ricordare e per raccontare
- L'acciarino. In: Fiabe, di Hans Christian Andersen. Einaudi 1992. Collocazione ND AND HAN
- La mistica delle pietre preziose, di Paul Claudel. Sellerio 1991. Collocazione MAGAZZ.18U.09.15
-
Le pietre di Pantalica. In: Le pietre di Pantalica, di Vincenzo Consolo. A.Mondadori 1995. Collocazione NARR CON VIN
- La tomba. In: tutti i racconti 1897-1922, di H.P.Lovecraft. Mondadori 1989. Collocazione NA LOV HOW
- Il libro delle pietre preziose, di Ahmad al-Tifasi. Marsilio 1999. Collocazione: MAGAZZ:17P.06.73
- Un sasso cattivo. In: Nel legno e nella pietra, di Mauro Colonna. Mondadori 2003. Collocazione NARR COR MAU
- La perla che splendeva di notte. In: Antiche fiabe cinesi. Oscar Narrativa 1993. Collocazione 398.2 CIN
- I Cavalieri che Bisbigliano; Le Pietre Danzanti; Piccole storie di rocce. In: Racconti e leggende dell'antica terra di Cornovaglia - vol.1. Oscar Mondadori 1995. Collocazione 398.2 COR 1

La prossima volta che ci vedremo anticipiamo di mezz'ora per consentire alla BiBe di prendere la corriera in tempo, perciò ci ritroviamo lunedì 6 dicembre in Aula alle 14.00'.




5 Commenti:

At 3:04 PM, Blogger Kat dice che...

Se sei bello ti tirano le pietre,
se sei brutto ti tirano le pietre...

così en passant :P

 
At 11:24 AM, Blogger Gruppo di Lettura dice che...

al mondo non c'è mai / qualcosa che gli va / e pietre prenderai senza pietà. / Tu lavori, e ti tirano le pietre. / Non fai niente, e ti tirano le pietre. etc.etc. Antoine Muraccioli, tardi anni Sessanta mi pare.
ElMar

 
At 5:41 PM, Blogger Kat dice che...

Sempre en passant mi viene in mente il "Mordiroccia" de La storia infinita e i "guardiani di pietra" di Labyrinth (testo il primo, film il secondo), ma solo en passant.

 
At 11:08 AM, Blogger Gruppo di Lettura dice che...

ehi! Il Mordiroccia era il mio preferito della storia, un triste gigante sgranocchiatore di graniti. (ma quante "G" che sono risucita ad affastellare)!
ElMar.

 
At 2:52 AM, Blogger Casper dice che...

Found a lot of useful info on your site about Edi - thank you. Haven't finished reading it yet but have bookmarked it so I don't lose it. I've just started a Edi blog myself if you'd like to stop by

 

Posta un commento

<< Home