9.11.04

BLU da leggere e discussioni varie



Scrive Maria Elena:

Novità al Gruppo di ieri, ricchissimo di cose e impressioni di lettura, e anche di legami con il cinema: la Fran infatti ha ricordato alcune immagini e trame (da "The village", fra gli altri) collegabili al tema del "Diverso-buono/Diverso-cattivo" nei romanzi e sullo schermo, il che ha fra l'altro dato lo spunto per proporre argomenti per future letture: e così Kerenòr, agganciandosi al suggerimento della Fran, ha parlato degli Opposti, mentre la Cam ha proposto le Pietre e gli animali mitologici/soprannaturali; la Gi ha lanciato l'argomento viaggi. Il tema delle Pietre mi ha fatto venire in mente, tramite l'associazione proprietà delle pietre preziose-legami con i segni zodiacali, una novella lunga di Rudyard Kipling intitolata "I Figli dello Zodiaco", che ha per protagonisti i segni zodiacali antropomorfizzati: e così i Gemelli sono due bambini, la Vergine una fanciulla, il toro è realmente un toro. Non ricordo che aspetto avessero assunto segni meno semplici da rendere come l'Acquario e la Bilancia, qualcuno mi suggerisce?
Naturalmente non si poteva almeno citare "Io, robot" con Will Smith, che utilizza, ci ha detto sempre la Fran, più di un racconto di Asimov, compreso quello che dà il titolo al film, e traduce il tutto in un film d'azione che peraltro negli USA, dove la lettura di Asimov è molto diffusa e per l'autore di SF si ha una vera e propria venerazione, è stato stroncato dalla critica. .

La discussione sulla bibliografia della volta scorsa, quella sull'apparenza e la moda, è stata animata in particolare da Kerenòr, la Gi e me, e centrata soprattutto sulla novella "L'Ignota della Senna" di Jules Supervielle. A me è piaciuta molto, a Kerenòr ed alla Gi per niente; io ho apprezzato in particolare l'idea di base, quella della narrazione in prima persona di una suicida diciannovenne che s'è gettata nella Senna, dove incontra una razza di annegati, i Grondanti, guidati dal Grande Inabissato che la àncora al fondale agganciandole un peso alla caviglia. La ragazza, a differenza di tutti gli altri Grondanti, vuole conservare il suo vestito: per questo motivo viene considerata una diversa e come tale isolata dal resto della comunità, sinchè decide che vuole andarsene da lì e perciò si libera dall'àncora, lasciandosi fluttuare verso la superficie dell'acqua, verso il mare, per morire ancora, e questa volta definitivamente. Insomma, si suicida due volte.
L'Omino verde e L'Onestà delle fate hanno permesso di parlare delle fate e degli gnomi delle fiabe, dispettosi e non di rado cattivi, mai buoni; inevitabile il richiamo a Tolkien, naturalmente. La Fran ha messo in luce il fatto che con il Piccolo Popolo gli umani possano avere rapporti d'affari ma non legami affettivi, mentre la Gi ha deplorato il comportamento dell'Omino che chiedeva il brodo; io ho espresso invece la mia compassione verso quel poveretto che in fondo ci rimette del suo, perchè alla fine in cambio di un mestolo di brodo dà via il suo ricco tesoro a Hugh, il più giovane dei tre fratelli cacciatori. A questo punto Kerenòr ha notato come nelle fiabe siano sempre gli ultimi nati, femmine o maschi, ad essere descritti come "i più belli, i più buoni, i più intelligenti, i più furbi", quelli "più-di-tutti" insomma. Sono loro i protagonisti mentre i/le fratelli/sorelle maggiori sono nella migliore delle ipotesi brutti, stupidi ed incapaci, nella peggiore perfidi/e ed insensibili (le sorellastre di Cenerentola). La Mi ci ha parlato degli aspetti riguardanti la donna che stanno venendo alla luce nella sua lettura de "I fondamenti del buddhismo" ed El ha raccontato la trama de "L'insostenibile leggerezza dell'essere" di Kundera, e di "Saltatempo" (mi sfugge l'autore) per i quali ha fatto una recensione sul giornale d'Istituto.

Ed ora la bibliografia del prossimo incontro, che sarà lunedì 22 novembre in biblioteca, Aula Didattica, alle 14.30'.

Il tema: BLU da leggere
- Le vocali.
In: Opere; di Arthur Rimbaud.
Mondadori 1994
-
Barbablù. In: I racconti di mamma Oca; di Charles Perrault. Einaudi 1957 e rist.successive
- L'uomo che amava le N
ereidi. In: Novelle orientali; di Marguerite Yourcenar. Rizzoli 1983
- Danubio blu, di Ferenc Molnàr. E/O 1998
- La montagna blu, di Meir Shalev. Frassinelli 2002
- Memorie dalla Torre Blu, di Leonora Christina Ulfeldt. Adelphi 1984
- Profondo blu, di Jeffrey Deaver. Sonzogno 2001


A lunedì 22 novembre alle 14.30'!

25 Commenti:

At 4:43 PM, Blogger Gruppo di Lettura dice che...

Non c'entra niente, ma ho cominciato "L'altrui mestiere" di Primo Levi, e mi piace molto. Tranne dove lui parla di autori è chiaro, perchè io nella maggior parte dei casi non li conosco...però mi piace molto come scrive. [/fine OT!

 
At 5:16 PM, Blogger Gruppo di Lettura dice che...

Cos'è, una congiura?
Ben non c'è. C'è sempre Lou.
KereN
(anche prima ero io)

 
At 5:18 PM, Blogger Gruppo di Lettura dice che...

Guess who's back? Back again? Ben is back...tell a friend...-sempre KereN

 
At 7:48 PM, Blogger Kat dice che...

Io Ben lo vedo, la foto è anche meglio di quella dell'altra volta. Quanto ai testi e ai film...
sto facendo una piccola ricerca sul tema "diverso buono/diverso cattivo" tanto per vedere se nella memoria salta fuori qualche riferimento. Non sono riuscita a trovare "lo specchio nello specchio" ma dovrebbe arrivare questo sabato così ve lo propino la prossima volta.

 
At 9:28 AM, Blogger Gruppo di Lettura dice che...

ottimo! E già che ci sei, non potresti vedere se da Blockbuster c'è "Labirynth"? Maria Elena

 
At 9:29 AM, Blogger Gruppo di Lettura dice che...

adesso TU KereN motivi il cambiamento d'immagine. Io l'ho fatto pubblicamente. Perciò ti tocca. Sono riottosa, sì.

 
At 9:30 AM, Blogger Gruppo di Lettura dice che...

........dimenticato di firmare.......il commento precedente è di Maria Elena

 
At 2:37 PM, Blogger Gruppo di Lettura dice che...

Perchè ho cambiato immagine? Perchè lo amo! E perchè ha ANCHE scritto dei libri. Meglio di così!E perchè quando l'hai detto lunedì nessuno si è oppesto...ergo...
-KereN

 
At 6:13 PM, Blogger Gruppo di Lettura dice che...

vero, vero; nessuno si è oppEsto....

 
At 9:38 AM, Blogger Kat dice che...

Se ho tempo vado a sentire ma dovrebbero averlo. E' capitata una cosa bella che però ha una ripercussione sgradevole... non potrò esserci durante la settimana... mai :(

 
At 10:11 AM, Blogger Gruppo di Lettura dice che...

cosaaaaa?????. Ma... Bella? Di che si tratta? Aspetti un bambino? :=] Maria Elena.

 
At 10:13 AM, Blogger Gruppo di Lettura dice che...

...è la cosa più bella che m'è venuta in mente così di primo acchito.... Maria Elena

 
At 2:27 PM, Blogger Kat dice che...

No, come hai letto in altro loco ho trovato un posto fisso a Carpaneto (troppo fuori mano e con troppo breve pausa per riuscire ad esserci) e seppure sia contenta, lasciare il gruppo mi dispiacerebbe tantissimo. Non è che si può trovare un'alternativa (magari non la videoconferenza :) )?

 
At 7:54 PM, Blogger Gruppo di Lettura dice che...

Ehi,ehi, ma quante cose mi sono persa, manco ad un appuntamento e ne succedono di cotte e di crude, qualcuno aspetta un bambino e neanche mi informa, scherzo, comunque anche io abito a Carpaneto e rimango a PC a mangiare quando abbiamo un incontro, quindi magari ci si può accordare. BI-Be

 
At 7:57 PM, Blogger Gruppo di Lettura dice che...

Non so se il mio post precedente apparirà, non so cosa è accaduto al computer, si è spento improvvisamenete, volevo solo dire anche dire che mi dispiace tantissimissimissimo di non essere potuta venire, causa sommersione da verifiche e interrogazioni: latino, matematica, tedesco e inglese. Va bè ci vediamo la prossima volta e speriamo che il mio post arrivi. Ciao
Bi-Be

 
At 8:55 PM, Blogger Gruppo di Lettura dice che...

Vedo che il mio post è arrivato, quindi no problem ciao!
Bi-Be

 
At 11:42 AM, Blogger Gruppo di Lettura dice che...

grazie Bi-Be, sei davvero gentile ad offrirti di aiutare EliKat. Io fra l'altro avevo capito che il posto era a "Bergamo", il che avrebbe escluso proprio ogni possibilità, ma Carpaneto è vicino, dai! (la vecchiaia = sordità). Oggi diffondo gli inviti per il gruppo degli insegnanti che si trovano alle Conferenze e m'hanno chiesto di continuare a parlare dei libri che hanno letto su suggerimento dei relatori. Il Gruppo raddoppia! Ma il primo siete state voi.
Maria Elena

 
At 11:44 AM, Blogger Gruppo di Lettura dice che...

oh, dimenticavo: e come sono andate le verifiche?
Mar.El.

 
At 10:53 PM, Blogger Kat dice che...

Ma non è questione di vicinanza, io a Carpaneto ci lavoro dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 e ho 30 minuti di pausa pranzo... quando ci vengo al gruppo? :)

 
At 10:17 AM, Blogger Gruppo di Lettura dice che...

ohssignùr. Non riesco a trovare una soluzione.
Mar.El.

 
At 10:19 AM, Blogger Gruppo di Lettura dice che...

C'è per caso da queste parti qualcuno cui interessi sapere come e perchè ho scelto proprio quei libri lì per il blu-da-leggere?. No perchè io avrei valanghe di cose da dire, ma se le dico al Gruppo poi mi sgridano che pralo troppo, e allora...

 
At 10:20 AM, Blogger Gruppo di Lettura dice che...

...oviamente era pARlo e non "PRalo". E adesso sto zitta. Davvero. Giuro.
Mar.El.

 
At 10:28 AM, Blogger Kalvin dice che...

Thanks for visiting my blog! Do any of you understand Portuguese?! :)

 
At 6:52 PM, Blogger Gruppo di Lettura dice che...

Dunque per cominciare con le verifiche: una di italiano per cui avevo studiato tutto il pomeriggio, la prof si è dimenticata di farla, quella di matematica hanno preso la sufficienza solo in sette, meno male che ero tra quelle, latino ha deciso di non interrogare e così ho sprecato un pomeriggio sui libri per nulla...
Ma cambiamo discorso, non immaginavo che ci lavorassi a Carpaneto, e bè che ci vuoi fare sono un pò ritardata, capita. Comunque, ultima cosa, poi non stufo più, a me interessa perchè hai scelto questo argomento ora scappo... Ciao Ciao
Bi-Be

 
At 10:39 AM, Blogger Gruppo di Lettura dice che...

dunque credo che farò un post aPPost! Sull'argomento BLU da leggere, voglio dire. Anche perchè devo ammettere di aver commesso un errore...........Complimentoni per la suff. di matematica! Io non so, non capisco, la Kerenòr a casa non la vedo quasi mai sui libri, sempre attaccata alla tastiera, sempre-sempre. Mah.
Mar.El.

 

Posta un commento

<< Home